Categorie
News

Concorso “Un logo per l’AVIS Comunale di Cassino”

L’Avis Comunale di Cassino ha il suo logo personalizzato grazie al contributo dei giovani grafici del Liceo Artistico della città che hanno risposto con entusiasmo al bando promosso dall’associazione dei volontari del sangue per far emergere l’identità della stessa nelle diverse forme di riconoscimento e caratterizzarla nelle sua immagine pubblica. Nelle intenzioni del presidente Mario Capuano il logo doveva interpretare e rappresentare le caratteristiche e le peculiarità dell’Associazione da utilizzare come simbolo sul gagliardetto ufficiale, sulla carta intestata e in tutti i mezzi di comunicazione interni ed esterni dell’associazione oltre che per tutta la documentazione destinata a promuoverne attività ed iniziative. Al concorso hanno partecipato alunni delle classi quarte e quinte e gli elaborati, a tecnica libera, sono stati valutati da una giuria composta oltre che dal presidente dell’Avis cassinate anche da un esperto grafico e da un docente di arte e immagine. La cerimonia di premiazione si è svolta nella sede del Liceo Artistico, in via Marconi, alla presenza del Dirigente Scolastico, professoressa Guerrera e dello stesso presidente Mario Capuano. Alla vincitrice, Maria Lucia Cuozzo, è andato un premio in denaro di 200 euro. Agli altri studenti sono stati consegnati attestati di partecipazione. Il logo, realizzato con la tecnica dell’acquerello, riprende i colori del logo nazionale, l’azzurro e il rosso, reinterpretandoli anche nelle forme con la “goccia” del prezioso liquido che si trasforma in a iniziale dell’acronimo dell’Associazione Volontari Italiani del Sangue. La scritta sovrasta la stilizzazione del sacro monte in cui “ Cassino è nella costa “ di dantesca memoria con la scritta Avis Comunale di Cassino. Il presidente Mario Capuano ha avuto parole di ringraziamento per i giovani che hanno voluto cimentarsi in questo progetto e le cui opere rimarranno come patrimonio dell’associazione. Anche il Dirigente Scolastico, professoressa Guerrera, ha sottolineato l’importanza civica dell’iniziativa diretta anche a diffondere la cultura della donazione nel tessuto cittadino. Un plauso a tutti, studenti, docenti e Dirigente Scolastico per la sensibilità dimostrata nei confronti di un’ associazione che svolge quotidianamente una insostituibile attività di solidarietà verso chi soffre.