Categorie
News

Premiazione vincitori Borse di Studio Avis Cassino-BPC

Si è tenuta presso la sede della Banca Popolare del Cassinate di Corso della Repubblica a Cassino la cerimonia di consegna delle borse di studio offerte dalla BPC e promosse dall’AVIS Comunale di Cassino a favore degli studenti donatori che hanno sostenuto l’esame di Stato e hanno terminato con profitto la scuola superiore nello scorso mese di luglio.
Meritocrazia e donazione: questo è stato il connubio perfetto che ha animato, sin dal suo nascere, l’iniziativa promossa dall’Avis ed energicamente sostenuta dalla BPC. Un’iniziativa che ha voluto sensibilizzare la popolazione più giovane, muovendo proprio dai banchi di scuola, al delicato tema della donazione come impegno nel sociale  e per il sociale e come manifestazione di solidarietà partecipata.
Alla conferenza stampa erano presenti il Vice Presidente provinciale  dell’Avis prof.ssa Marisa Del Greco, il Presidente dell’Avis Comunale di Cassino Mario Capuano, il Preside dell’Itis Mario Venturini, il presidente della BPC Donato Formisano, il direttore Generale Nicola Toti, il responsabile dell’Area Marketing Giuseppe Fiorillo, ed anche molti altri dipendenti e funzionari, tra cui il responsabile della Compliance Fabiano di Carlo e il responsabile dell’Area Operations Antonio Ferritto.
L’incontro è stato l’occasione per festeggiare i migliori studenti che, nello scorso anno, accanto all’impegno scolastico, hanno saputo dedicare il tempo e forze anche ad iniziative di solidarietà importanti come la donazione del sangue. Il presidente sezionale dell’associazione dei donatori ha, infatti, evidenziato il contributo fattivo e prezioso che gli studenti hanno dato, favorendo il raggiungimento dell’autosufficienza di sangue nella regione Lazio.
Ecco la rosa degli studenti vincitori: Gabriele Pelagalli (ITIS “Majorana), Fabiola Campanella (Liceo Scientifico “Pellecchia”), Gian Marco Imbriglio (Liceo Scientifico “Pellecchia”), Roberta Fionda (Liceo Scientifico “Pellecchia”), Laura Serra (Liceo Scientifico “Pellecchia”)
«Quello che festeggiamo – dice il presidente Donato Formisano – è un doppio traguardo: il traguardo della conclusione della scuola superiore, con l’esame di maturità, e dunque l’inizio della vita universitaria e professionale di ciascuno di questi ragazzi; ma anche il traguardo, per certi aspetti anche più importante, della solidarietà. Un traguardo che è sempre anche un punto di partenza: quello che possiamo fare per gli altri, infatti, non è mai abbastanza e nel cuore e nelle giornate di ciascuno di noi devono esserci sempre spazio e tempo per le necessità degli altri. In ogni angolo delle nostre città ci sono situazioni di disagio, di povertà, di sofferenza e ciascuno di noi è chiamato, secondo le proprie capacità e possibilità, a collaborare per creare un mondo più giusto e solidale. La donazione del sangue è il primo gesto semplice e straordinario, alla portata di tutti. Un gesto che permette di salvare vite umane. Questo impegno, portato avanti da giovani e giovanissimi è ancora più prezioso e ci testimonia quanto i nostri ragazzi siano capaci di buoni sentimenti, di solidarietà, quanto siano capaci di farsi carico dei problemi degli altri e di dare il loro contributo.
Un grazie, perciò, all’Avis C omunale di Cassino che ha saputo ideare questa bella iniziativa, che premia il merito, valorizza il talento, incoraggia per il futuro, dà forza al bene e alla solidarietà».

borse-avis AvisCassino_BPC_3-300x199AvisCassino_BPC-300x164